Ir directamente a la información del producto
1 de 1

Green Shield

Kit Detox Ricino fascia collo + fascia addome + olio di ricino 500 ml purezza alimentare

Kit Detox Ricino fascia collo + fascia addome + olio di ricino 500 ml purezza alimentare

Precio habitual €85,00 EUR
Precio habitual Precio de oferta €85,00 EUR
Oferta Agotado
Impuesto incluido. Los gastos de envío se calculan en la pantalla de pago.

OLIO DI RICINO 100% PURO - ESTRATTO A FREDDO - CERTIFICATO FOOD GRADE E BIOFREQUENZIATO IN UNA PRATICA BOTTIGLIA DA 500ml.

L’uso degli impacchi di olio di ricino a livello curativo ha origini molto antiche, le prime testimonianze risalirebbero addirittura all’Antico Egitto ed oggi sappiamo con certezza che i benefici dell’olio vanno ben oltre la semplice cura estetica.

Il kit è composto da:
  • 1 flacone da 500ml in vetro marrone di grado alimentare, contenente olio di ricino edibile di alta qualità e biofrequenziato.
  • 1 fascia per l'addome da utilizzare come indicato nel manuale.
  • 1 fascia per il collo da utilizzare come indicato nel manuale.
  • 1 manuale d'uso cartaceo a colori a libricino.

Gli impacchi di olio di ricino

Tradizionalmente gli impacchi di olio di ricino venivano usati per problemi di pelle, problemi digestivi e per migliorare la circolazione del sangue. Oggi abbiamo la certezza che l’olio di ricino ha un impatto significativo sulla riduzione delle infiammazioni nel corpo, favorisce l’equilibrio ormonale e supporta il processo digestivo.

Come applicare gli impacchi di Olio di Ricino?

Applicare un impacco di olio di ricino direttamente sulla pelle aiuta ad aumentare la circolazione e favorisce l’eliminazione di tossine dai tessuti e organi sottostanti.
Solitamente si utilizzano delle garze imbevute di olio di ricino che vengono applicate sulla zona da trattare. Poi si avvolge l’area con una pellicola trasparente e si applica sopra una fonte di calore, come ad esempio una borsa di acqua calda. Il tempo di posa è di circa 20-30’, massimo un’ora.

Perché fare impacchi di Olio di Ricino?

Gli impacchi di olio di ricino vengono utilizzati principalmente perché l'applicazione topica dell'olio di ricino su una specifica area del corpo può offrire benefici terapeutici mirati a tale area.

Le terapie topiche con olio di ricino coinvolgono l'applicazione esterna dell'olio di ricino sulla pelle o su una parte specifica del corpo. Questo metodo di utilizzo è uno dei più comuni per l'olio di ricino a scopo terapeutico. Ecco alcune delle applicazioni topiche più comuni dell'olio di ricino:

  1. Riduzione dell'infiammazione: L'olio di ricino è noto per le sue proprietà anti-infiammatorie ed è spesso utilizzato per ridurre l'infiammazione e il gonfiore. Può essere applicato direttamente sulla pelle nelle aree interessate, come in caso di artrite, dolori muscolari o articolari.
  2. Idratazione della pelle: l'olio di ricino è un emolliente naturale ed è spesso utilizzato per idratare la pelle secca. Può essere applicato su zone secche o screpolate per ammorbidire e idratare la pelle.
  3. Rimozione di impurità cutanee: l'olio di ricino è utilizzato da alcune persone come detergente viso naturale o come parte di un regime di pulizia della pelle. Si dice che abbia la capacità di rimuovere impurità e punti neri.
  4. Promozione della crescita dei capelli: L'applicazione dell'olio di ricino sul cuoio capelluto può aiutare a stimolare la crescita dei capelli e migliorare la salute dei capelli. Si crede che l'olio di ricino favorisca la circolazione sanguigna nel cuoio capelluto e fornisca nutrienti ai follicoli piliferi.
  5. Riduzione delle smagliature: L'olio di ricino è spesso suggerito per ridurre l'aspetto delle smagliature, specialmente durante la gravidanza. L'applicazione costante sull'area interessata potrebbe aiutare a migliorarne l'aspetto.
  6. Supporto per le unghie: Alcune persone utilizzano l'olio di ricino per migliorare la salute delle unghie e delle cuticole. Può essere applicato direttamente sulle unghie e massaggiato sulle cuticole.
  7. Depurare il corpo: l’olio di ricino favorisce una pulizia regolare dell’organismo, eliminando quotidianamente i metaboliti derivanti dall’elaborazione di tossine.
  8. Ridurre lo stress e favorire il rilassamento: è stato dimostrato che l’olio di ricino induce uno stato di rilassamento e aiuta a ridurre le sensazioni di stress. Essere rilassati comporta numerosi benefici a livello fisiologico: migliora il sistema immunitario e favorisce la digestione. Inoltre, il contatto dell’impacco con la pelle produce una sensazione di benessere poiché stimola la dopamina.
  9. Supportare la digestione e combattere la stitichezza: l’uso degli impacchi di olio di ricino evita il ricorso a lassativi. Infatti, è stato dimostrato che l’olio di ricino è in grado di favorire l’evacuazione di feci stimolando la muscolatura liscia dell’intestino e favorendo quindi i movimenti intestinali.
  10. Supportare le funzioni del fegato e ridurne le infiammazioni: l’olio di ricino aiuta a preservare ed aumentare il glutatione, un potente antiossidante che ha il compito di eliminare le tossine e gli estrogeni dal corpo. Inoltre, l’olio di ricino è particolarmente benefico per il fegato.
  11. Favorire l'equilibrio ormonale: cosa permette all’olio di ricino di essere così efficace nel trattamento di diverse problematiche del nostro corpo? Per comprendere meglio la sua natura benefica, vediamo quali sono le sue proprietà e in che modo agisce.
  12. Congestione linfatica: la congestione linfatica è un fenomeno di rilevanza significativa che può condurre a processi infiammatori e patologie. I linfociti, le cellule del sistema immunitario responsabili della lotta contro le malattie, vengono principalmente prodotti e immagazzinati all'interno del tessuto linfatico, come la ghiandola del timo, la milza e i linfonodi. Grazie a centinaia di chilometri di tubuli linfatici, i tessuti accumulano i loro scarti che poi vengono trasportati nel sangue per essere eliminati, in un processo noto come drenaggio linfatico. Quando il sistema linfatico presenta un malfunzionamento, si può verificare un accumulo di scarti e tossine che può causare malattie. In questo contesto, l'olio di ricino può essere d'aiuto. L'applicazione dell'olio di ricino sulla pelle può favorire l'aumento del numero di linfociti. Questo aumento della presenza di linfociti accelera l'eliminazione delle tossine dai tessuti, contribuendo alla guarigione.
  13. Altre indicazioni specifiche: gli impacchi di olio di ricino possono essere utili in altre diverse situazioni:
  • Disturbi epatici

  • Cisti e noduli alla tiroide

  • Fibromi uterini non cancerosi

  • Cisti ovariche

  • Problemi di stitichezza

  • Infiammazioni o calcoli alla cistifellea- Infiammazioni articolari

  • Drenaggio linfatico

  • Condizioni caratterizzate da scarso processo di eliminazione

  • Mal di testa ed emicrania

  • Cisti nel tessuto mammario

  • Disintossicazione generale del fegato

  • Infezioni polmonari

  • Supporto al sistema immunitario durante raffreddore o influenza.

  • Se si ha una bassa conversione di T4 in T3, si possono applicare impacchi giornalieri di olio di ricino sul fegato per favorire questa conversione.

  • Per ridurre le cisti o i noduli, è possibile applicare un impacco di olio di ricino sulla tiroide per 15 minuti al giorno grazie alla fascia in dotazione.

  • Per ridurre la frequenza e l'intensità delle emicranie, si può applicare un impacco di olio di ricino sul fegato una volta al giorno per un mese e verificare eventuali miglioramenti.

  • In caso di linfonodi congestionati nelle zone sotto le braccia o sul collo, si può applicare direttamente un impacco di olio di ricino.

  • Per sostenere il sistema immunitario, si può applicare un impacco di olio di ricino sull'addome ogni giorno per alleviare la stitichezza.

  • Per sostenere il fegato, insieme a una dieta ricca di nutrienti, si può applicare un impacco di olio di ricino sul fegato ogni giorno.

  • Kit Detox Ricino e fertilità: cosa lega impacchi di olio di ricino e fertilità? Usato fin dall’antichità come unguento dalle proprietà curative, l’olio di ricino presenta moltissimi benefici per il corpo umano, tra cui la capacità di ridurre le infiammazioni e supportare le funzioni digestive. Ma soprattutto, questo olio vegetale è in grado di mantenere un sano equilibrio ormonale e migliorare la fertilità.

  • Per un buon equilibrio ormonale: avere un buon equilibrio ormonale non solo significa avere pelle più radiosa, ma raggiungere un benessere sia fisico che psicologico, che garantisce energia e vitalità alla mente così come al corpo. Che relazione c’è quindi tra impacchi di olio di ricino e ormoni?

L’olio di ricino aiuta ad equilibrare gli ormoni presenti nell’organismo, e in particolare è utile per:
  • Mantenere in equilibrio i livelli di cortisolo (l’ormone dello stress) e promuovere gli ormoni del benessere;
  • Supportare i meccanismi di auto-pulizia e antiossidanti dell’organismo;
  • Mantenere l’intestino in movimento, favorendo la digestione, l’assimilazione e l’eliminazione di sostanze;
  • Stimolare la produzione di progesterone;
  • Agire come detox eliminando gli estrogeni metabolizzati;
  • Aiutare a ridurre i livelli di infiammazione;
  • Svolgere un’azione benefica sul sistema intestinale;
  • Infine, gli impacchi di olio di ricino aiutano a stimolare il sistema linfatico che, tra le altre cose, ha il compito particolare di ripulire gli organi riproduttivi e promuovere la guarigione dei tessuti danneggiati.

Per questo è molto importante sottolineare la relazione che emerge tra gli effetti positivi degli impacchi di olio di ricino e fertilità.

Per migliorare la fertilità

Concepire un figlio non sempre è facile, e durante il percorso possono presentarsi molti ostacoli. Uno di questi è rappresentato sicuramente da problemi legati alla fertilità, e in questo caso parliamo di fertilità della donna.

Secondo l’Istituto Superiore della Sanità (https://www.iss.it/fertilita) con il termine fertilità indichiamo la capacità di donne e uomini di riprodursi. Ci possono essere molti motivi per cui una coppia può riscontrare difficoltà nel concepire un figlio e sicuramente oggi sono disponibili vari trattamenti medici che aiutano a risolvere problemi di infertilità, sia femminile che maschile.

Sebbene gli impacchi di olio di ricino non siano tecniche mediche il cui risultato è assicurato, essi possono aiutare a migliorare la fertilità della donna. Questo anche grazie alle sue proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e ai suoi effetti benefici sull’equilibrio degli ormoni.

Come fare gli impacchi?

Venire a conoscenza di tutti i benefici dell’olio di ricino non può fare altro che far venire voglia di provare a farli. Ma da dove partire?
Innanzitutto, per essere assorbito dalla pelle l’olio viene messo su un pezzo di garza e poi lasciato in posa 20 minuti (tempo di assorbimento).

Per iniziare avrai quindi bisogno di una sola cosa, del nostro Castor Oil Pack composto da:

  • 1 Flacone vetro da 50ml di olio di ricino (RICINO COMMUNIS) edibile, Biofrequenziato e di alta qualità, spremuto a freddo;
  • 1 fascia per l’addome
  • 1 fascia per il collo.

Fase di preparazione degli impacchi

Ora che hai tutto l’occorrente, puoi passare alla fase di preparazione vera e propria degli impacchi.

Segui questi semplici passaggi:

  1. Versa 2 cucchiai di olio di ricino sulla parte centrale della fascia, non troppo vicino ai bordi per evitare che coli.
  2. Posiziona la fascia sull’area da trattare, in modo da ricoprire interamente la zona. La parte ottimale del corpo su cui applicare gli impacchi si trova subito sotto la gabbia toracica destra, ideale per facilitare l’azione antinfiammatoria sul fegato.
  3. Poggia sopra la borsa dell’acqua calda.
  4. Tienila per circa 20-30 minuti.
  5. La frequenza ottimale di utilizzo degli impacchi è di ogni 2-3 giorni all’inizio e poi una volta a settimana. Ma vediamo più nello specifico quando andrebbero o non andrebbero fatti.

Quando fare gli impacchi?

Puoi fare gli impacchi in qualunque momento tu voglia, quando hai del tempo per dedicare a te stessa o semplicemente per rilassarti. Allo stesso tempo sono utili anche per alleviare un particolare dolore o infiammazione. Ovviamente, gli impacchi di olio di ricino si dimostrano più efficaci se fatti regolarmente, quindi perché non prendere questo “rituale” come una buona abitudine giornaliera?

Fare gli impacchi in orario serale poco prima di andare a letto è particolarmente efficace perché mentre dormiamo il nostro corpo attiva una sorta di auto-pulizia e l’olio di ricino supporta questo processo migliorando i problemi funzionali dell’intestino, riducendo le infiammazioni, calmando lo stress.

Fare gli impacchi di olio di ricino ogni giorno è sicuramente ottimale, soprattutto se stai affrontando problemi digestivi o di stitichezza. Dopo una settimana, puoi comunque diminuire la frequenza di utilizzo e vedere quali effetti ha per il tuo corpo.

Puoi fare gli impacchi 2 o 3 volte a settimana se soffri di sindrome pre-mestruale o hai mestruazioni particolarmente dolorose. Puoi aumentare la frequenza di utilizzo man a mano che ti avvicini al periodo del ciclo mestruale, ma NON APPLICARE GLI IMPACCHI DURANTE IL FLUSSO MESTRUALE.

Infine, è interessante sottolineare la relazione che emerge tra i benefici degli impacchi di olio di ricino e la fertilità. In particolare, l’olio esercita una potente azione nel supportare l’equilibrio ormonale. Avere un buon equilibrio ormonale non solo apporta benefici fisici al corpo, come una pelle più luminosa, ma rilascia anche energia e rende la tua mente più lucida.

Le proprietà dell'Olio di Ricino

L’olio di ricino è un olio vegetale che si ottiene spremendo a freddo i semi di ricino ed è composto principalmente da acidi grassi mono-insaturi.

Il componente principale e dell’olio di ricino è l’acido ricinoleico, un tipo di acido grasso che possiede proprietà antinfiammatorie e ha effetti benefici per la salute dell’intestino. Un’altra componente importante dell’olio di ricino è la quercetina: uno dei flavonoidi (potenti sostanze fitochimiche) più naturali che solitamente si trovano negli alimenti, come frutta, tè e verdure.

La quercetina ha molti benefici, tra cui il suo potere di influenzare il ferro, effetto che è principalmente utile anche per la salute ormonale. Inoltre, essa protegge il nostro corpo dai radicali liberi che possono causare danni ossidativi, come le infiammazioni. È sorprendente come la quercetina riesca a svolgere tutte le sue funzioni senza avere alcun impatto negativo sul resto delle vitamine e minerali presenti nel corpo.

Infine, l’olio di ricino è ricco di Vitamina E, una vitamina liposolubile che ha proprietà antiossidanti, combatte i radicali liberi e favorisce il rinnovamento cellulare.

Per far sì che le proprietà dell’olio agiscano in modo corretto sul nostro corpo, dobbiamo rispettare alcuni metodi di applicazione che ora ti spiegherò passo per passo.

Perché fare gli impacchi di olio di ricino
Gli impacchi di olio di ricino sono un trattamento semplice ed economico che ognuno di noi può fare tranquillamente a casa. Ecco quali sono i motivi per cui gli impacchi di olio di ricino sono un buon metodo, facile e naturale, da provare per migliorare la fertilità e quando si cerca una gravidanza:

  • Migliora la disintossicazione del fegato in modo naturale
  • Supporta la salute dell’utero e dell’ovaio
  • Migliora la circolazione linfatica
  • Riduce l’infiammazione
  • Riduce gli effetti della sindrome premestruale
  • Allevia gli effetti collaterali derivanti dalle stimolazioni ormonali
  • Migliora la qualità e spessore dell’endometrio, quindi è molto utile anche nei casi in cui lo spessore dell’endometrio non raggiunge i valori desiderati
  • Allevia lo stress
Quali sono i casi in cui gli impacchi di Ricino sono davvero utili?
  • durante la ricerca di una gravidanza naturale
  • durante un ciclo di fecondazione assistita
  • in caso di endometriosi, fibromi o polipi uterini
  • nei casi di endometrio sottile
  • nei casi di cicli irregolari (troppo lunghi o troppo corti)
  • per migliorare la qualità ovocitaria

Quali sono le situazioni in cui dobbiamo evitare di usarli, ovvero, quand'è che sono controindicati?

  • in gravidanza
  • in caso di emorragie
  • durante il ciclo mestruale
  • nei casi di tumore ovarico

Come e quando fare gli impacchi?

Il successo dell’efficacia degli impacchi di olio di ricino sulla fertilità si ottiene anche grazie alla conoscenza di quelle che sono le varie fasi di applicazione e di quali sono le diverse aree da trattare in ciascuna fase.

Dalla fine del ciclo mestruale fino all’ovulazione, gli impacchi dovrebbero essere fatti ogni 2 o 3 giorni per 30 o 40 minuti e applicati sull’utero per migliorare:

  • il rivestimento uterino
  • la circolazione alle ovaie
  • la qualità degli ovociti

Dall’ovulazione fino al ciclo successivo, gli impacchi dovrebbero essere fatti sempre ogni 2 o 3 giorni per 30 o 40 minuti e applicati, in questo caso, sul fegato per:

  • detossificare l’organismo
  • migliorare l’equilibrio ormonale

In alternativa, in caso di ciclo mestruale irregolare, è possibile applicare gli impacchi di olio di ricino a giorni alterni tra l’utero e il fegato per tutto il mese fino al ciclo.

Gli impacchi di olio di ricino NON VANNO FATTI DURANTE I GIORNI DI FLUSSO MESTRUALE.

Impacchi durante un ciclo di fecondazione assistita; nel manuale del prodotto trovi ampie indicazioni a riguardo.

Altri casi in cui gli impacchi sono utili

Oltre a migliorare la circolazione e la detossicazione dell’organismo, avere benefici sul sistema immunitario ed essere in grado di alleviare le infiammazioni e il dolore, gli impacchi di olio di ricino sono utili anche per aiutare a sciogliere qualsiasi tipo di ostruzione presente nel corpo e soprattutto nell’utero.

Possiamo fare gli impacchi per alleviare i sintomi della sindrome premestruale e per migliorare l’infiammazione dovuta ad endometriosi, fibromi, cisti e miomi. In questo caso gli impacchi vanno applicati inizialmente 4 volte a settimana sull’utero per 30 o 60 minuti, per almeno 2 mesi, e poi andare ridurne gradualmente la frequenza.

Per ridurre lo stress del nostro organismo, gli impacchi si applicano sul fegato per concentrare la loro azione sulla detossicazione del corpo da ormoni inutilizzati o in eccesso.

Linee guida

Per utilizzare l'olio di ricino in queste applicazioni, è importante seguire alcune linee guida:

  1. Assicurati che l'olio di ricino sia di alta qualità e privo di additivi o sostanze chimiche nocive.
  2. Effettua un test cutaneo preliminare per assicurarti che non ci siano reazioni allergiche.
  3. Applica l'olio di ricino con delicatezza sulla pelle o sul cuoio capelluto e massaggialo delicatamente.
  4. Lascia agire per il tempo consigliato e quindi sciacqua, se necessario.
  5. Consulta un professionista della salute o un dermatologo se hai preoccupazioni specifiche sulla tua pelle o sulla tua salute.

Ricorda che i risultati possono variare da persona a persona e l'olio di ricino potrebbe non funzionare allo stesso modo per tutti. 

SCARICA MANUALE D'USO

Ver todos los detalles